L’ASSOCIAZIONE

DATI PUBBLICATI AI FINI DI QUANTO PREVISTO ALL’ART. 22 DEL D.L.14 MARZO 2013 N. 33


Ragione Sociale – Associazione Mostra mercato delle Macchine agricole collinari e degli Animali da cortile
Natura – Associazione senza scopo di lucro non riconosciuta
Sede – Viale della Resistenza, 8 – 05026 Montecastrilli
Codice Fiscale e Partita IVA – 00514810555
Data costituzione –  30 dicembre 1986 (Atto notarile registrato a Terni il 16 gennaio 1987 al n. 324, volume 568)
Data termine – Nessuna scadenza prevista
Soci fondatori – Comune di Montecastrilli, Camera di Commercio di Terni, Provincia di Terni
Soci Attuali-

  • Comune di Montecastrilli
  • Camera di Commercio di Terni
  • Associazione Regionale Allevatori
  • Associazione Festa del Trattore
  • Pro Loco di Montecastrilli
  • Confcooperative Umbria  
  • Confartigianato Terni
  • Coop. Produttori Carni San Nicolò
  • Federazione Provinciale Coltivatori Diretti di Terni
  • C.I.A. – Confederazione Italiana Agricoltori Umbria
  • Pro Loco di Castel dell’Aquila
  • Pro Loco di Casteltodino
  • Pro Loco di Collesecco
  • Pro Loco di Farnetta
  • Pro Loco di Quadrelli
  • Attività svolta – Organizzazione della Mostra mercato Macchine agricole collinari, Zootecnia, Animali da cortile (Agricollina); promozione in genere nel campo dell’agricoltura.
    Servizi pubblici affidati – Nessuno
    Sito Internet – 
  • www.agricollinamontecastrilli.it
    Posta Elettronica –
  • agricollina@montecastrillifiera.it
  • agricollinamontecastrilli@pec.it

Telefono – 0744-9479220
Fax – 0744-9479242
Organi dell’Associazione –

  1. Assemblea dei soci
  2. Consiglio direttivo
  3. Revisori dei conti

PRESIDENTE:
Rappresentante dell’Associazione –
FABIO ANGELUCCI
Nato a Montecastrilli il 24-03-1950
Residente in Montecastrilli, vocabolo Casette 109/A
NGL FBA 59C24 F457F
Trattamento economico= ZERO
Non percepisce neanche indennità o rimborsi.
Dura in carica 3 anni (art 18 dello statuto)
Eletto il 10 ottobre 2018 (CONFERMA)
CURRICULUM ALLEGATO
Consiglio Direttivo – Il Consiglio direttivo è composto dal Presidente dell’Associazione, dal legale rappresentante di ciascuno degli Enti Soci (Comune di Montecastrilli, Camera di Commercio di Terni) dal Legale rappresentante della Associazione Festa del Trattore (art. 14 dello statuto), dai legali rappresentanti di Coldiretti Terni, Cooperativa Produttori Carni San Nicolò) ( delibera dell’Assemblea n. 85/2015 ex art. 14, lettera D).
Trattamento economico = Zero
Di fatto il Consiglio direttivo non si riunisce come tale, in quanto, essendo pressoché coincidente con l’Assemblea, per ogni adempimento viene convocata l’Assemblea al completo.
Nessuna indennità o rimborso sono corrisposti ai componenti.
Dura in carica 3 anni (art. 14 dello statuto).
Ultima nomina il 10.10.2018
Risultati di Bilancio – 

  entrate €: Spese €:
Consuntivo 2014 75.179,21 78.649,09
Consuntivo 2015 112.034,63 110.085,30
Consuntivo 2016 82.523,00 86.862,72

Consuntivo 2017

Consuntivo 2018

Consuntivo 2019

Consuntivo 2020

83.657,68

000.000,00

000.000,00

000.000,00

91.918,87

000.000,00

000.000,00

000.000,00


LA STORIA:  dalla Festa del Trattore ad Agricollina


Agli inizi degli anni 50 il parroco di Montecastrilli Don Antonio Serafini,  preso atto delle mutazione in atto nel mondo dell’agricoltura, pensò di istituire un giorno di “festa del ringraziamento”  per l’uso delle nuove macchine agricole.

Per questo,  nell’ultima decade del mese di aprile di ogni anno chiamò a raccolta tutti i trattoristi nella piazza del paese per la benedizione delle macchine. (Tale iniziativa era destinata a sostituire la tradizionale benedizione degli animali, il cui uso in agricoltura andava sempre più diminuendo).

Ben presto la benedizione venne preceduta da una  sfilata per le vie del paese di tali macchine guidata dall’immagine della Madonna, invocata protettrice  degli operatori.

Nel 1956 alla presentazione per la benedizione delle macchine in uso, si unì  spontaneamente quella di macchine nuove  presentate da produttori e commercianti, più che con lo scopo della benedizione, con quello della promozione commerciale.

Da qui l’intuito del parroco e di alcuni suoi collaboratori di ampliare la manifestazione in una vera e propria esposizione di Macchine Agricole.

Nasce così, nell’ambito della ormai decennale “Festa Del Trattore” la “MOSTRA MERCATO DELLE MACCHINE AGRICOLE”:  nei primi anni, in una giornata di domenica,  (l’ultima o la penultima del mese di aprile)  viale Verdi veniva riempito di macchine e attrezzature per l’agricoltura, stand di prodotti e quanto altro inerente. Intanto un apposito comitato organizzava iniziative collaterali (convegni o incontri formativi) a quali si è presto unita la “taverna”  con lo scopo di servizio per gli espositori e di far gustare i piatti tipici ai visitatori.

Ben presto lo spazio, per l’interesse mostrato dai visitatori e dagli espositori si dimostrò insufficiente per cui, nell’anno 1982, con l’aiuto di molti volontari, fu allestito uno spazio espositivo nell’area dove ora sorge la piscina comunale, (ai margini dell’attuale area fieristica) messa a disposizione per lo scopo dal comune.

La manifestazione crebbe rapidamente: si aggiunsero nuovi spazi espositivi e la durata passò, dalla sola domenica, prima a due giorni (sabato e domenica), poi agli attuali tre giorni. All’esposizione di macchine agricole si unì quella degli animali da cortile.

 L’interesse per la manifestazione e la sua espansione divennero presto troppo importanti per un semplice comitato locale per cui, alla fine dell’anno 1986 il Comune di Montecastrilli, la Camera di Commercio di Terni, la Provincia di Terni si fecero promotori della costituzione di una apposita Associazione per la gestione della “MOSTRA MERCATO DELLE MACCHINE AGRICOLE COLLINARI E DEGLI ANIMALI DA CORTILE”  (Il nome ha ripreso per intero l’oggetto della manifestazione) alla quale hanno in seguito aderito altri Enti e organismi di categoria (in tutto 11). Questo permise di svincolare il comitato dalla gestione della Mostra Mercato per dedicarsi alle manifestazione collaterali (Cultura, ricreazione, stand gastronomico): la “FESTA DEL TRATTORE”.

Il Comune ha messo a disposizione sempre nuovi spazi, fino ad arrivare a quella che oggi è la sede di tutta la Mostra Mercato, dove è stata realizzata una apposita struttura  fissa (centro servizi) per le attività logistiche (uffici, servizi igienici, mensa, ecc.), che è stata intitolata alla memoria dell’ideatore della manifestazione Mons. Serafini Don Antonio.

Una mostra di “Trattori d’epoca” dal 1988 affianca la manifestazione. E’ molto apprezzata da tutto il pubblico:  provoca emozionanti ricordi ai più anziani, mostra ai giovani gli albori della meccanizzazione in agricoltura.

Con un concorso riservato agli studenti degli Istituti Tecnici Agrari d’Italia dal 1989 è stata avviata una ricerca sulle origini e gli sviluppi della meccanizzazione in agricoltura che è durata sino al 2012, quando il tema si è concentrato sugli allevamenti animali. Ogni anno vengono premiati tre lavori, che vengono raccolti in una pubblicazione messa a disposizione degli operatori e inviata a tutti gli ITA.

Dal 2012 la fiera propone in mostra la zootecnia in genere, con particolare interesse per i “bovini di razza chianina” provenienti da allevati allo stato brado e semibrado, tipici del nostro comprensorio agricolo, ed al “suino umbria”, appartenente ad una linea genetica di suini creata da una azienda del nostro territorio.

Dall’anno 2000 la  Mostra Mercato delle Macchine Agricole Collinari e degli Animali da Cortile viene individuata con l’acronimo Agricollina

La manifestazione è l’unica del genere nella Provincia di Terni; ad essa  partecipano ormai oltre 200 ditte espositrici provenienti da ogni parte d’Italia e vi intervengono una quantità stimata di circa 30/40 mila visitatori in tre giorni.


Attestato di riconoscimento rilasciato dall’Associazione a Mons. Serafini Don Antonio in occasione della celebrazione del 25° della Mostra Mercato delle Macchine Agricole Collinari e degli Animali da Cortile.


<<Ideatore e realizzatore della FESTA DEL TRATTORE iniziata nel 1956, volle riconoscere con questa iniziativa il senso della sacralità del lavoro dei campi.  In seguito, nel 1966, ebbe l’intuizione di creare una mostra per attrezzature meccaniche a favore degli agricoltori  per sviluppare l’interesse verso la meccanizzazione agricola dalla quale trarre sicuri benefici.

L’Associazione Mostra Mercato delle Macchine Agricole Collinari e degli Animali da Cortile, riconoscente e sicura di interpretare il sentimento di tutti coloro che apprezzano l’iniziativa e beneficiano di essa, ringrazia il carissimo Don Antonio augurandogli di continuare ancora per tanti anni ad aiutare l’ulteriore sviluppo di questa Mostra>>

Montecastrilli, aprile 1991

Documento aggiornato il 12-02-2021